Avviso Pubblico per l'affidamento del Servizio di raccolta degli indumenti ed accessori di abbigliamento usati sul territorio comunale. CIG Z9E10EB3F5 - CHIARIMENTI

in

In riferimento all'avviso pubblico per l'affidamento del Servizio di raccolta degli indumenti ed accessori di abbigliamento usati sul territori comunale. CIG Z9E10EB3F5 si pubblicano a seguire alcuni quesiti e richieste di chiarimento ricevuti:
 

 
1. “Conformemente alla vigente normativa e alle Linee guida ANCI-CONAU che chiariscono ulteriormente le modalità di “Affidamento del servizio di raccolta differenziata da frazione tessile”, si sottolinea che – per l’effettuazione del servizio di raccolta e trasporto di rifiuti urbani da frazione tessile di cui alla presente procedura – l’iscrizione in categoria 1 per classe adeguata è condizione necessaria e sufficiente. Gli abiti e gli accessori usati sono, come noto, infatti, “rifiuti urbani” identificati dai codici CER 20 01 10 e 20 01 11, così come peraltro indicato nel Disciplinare di gara stesso della Stazione appaltante. Non si tratta pertanto di “rifiuti speciali”, per i quali – esclusivamente – è richiesta l’iscrizione in categoria 4. Si rimanda pertanto alla vigente normativa, richiedendo la correzione dell’art. 4) comma a) del Disciplinare di gara con l’eliminazione del requisito di iscrizione in categoria 4.”
 
 
2. “Conformemente alla vigente normativa e alle Linee guida ANCI-CONAU che chiariscono ulteriormente le modalità di “Affidamento del servizio di raccolta differenziata da frazione tessile”, la scrivente, svolge il servizio di raccolta e trasporto di rifiuti in conto proprio in quanto tale attività è funzionale all’esercizio dell’attività principale che non è il trasporto bensì la gestione di impianti di recupero (R13/R12/R3) di cui la stessa è titolare. Si rimanda pertanto alla vigente normativa, richiedendo di integrare l’art. 4) comma b) del Disciplinare di gara come segue “Possedere licenza di trasporto Conto Terzi o, in alternativa, Conto Proprio ai sensi di legge”.”
 
In merito ai quesiti 1 e 2 si comunica che il loro contenuto appare pertinente ed è condiviso dalla scrivente amministrazione, pertanto le richieste di modifiche possono essere accolte favorevolmente.
 
 
3. “Sul Capitolato Speciale riguardante l’affidamento in oggetto evidenziato si richiede “….. presentazione di idonee Referenze Bancarie rilasciate da almeno n. 2 Istituti di Credito”… - la sottoscritta lavora con un solo Istituto Bancario, può partecipare ugualmente alla bando di gara?”
 
In merito al quesito 3, esaminata la normativa, si comunica che sono ammessi a partecipare alla gara, ai sensi dell'articolo 41, comma 3 del Codice dei contratti pubblici, i concorrenti che in via eccezionale, per giustificati motivi, non possano presentare le referenze richieste ma che provvedano a provare la propria capacità economica e finanziaria mediante qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.
 
 
4. Si chiede di sapere se sia obbligatoria l’effettuazione di un sopralluogo per la partecipazione alla gara al fine di rendere la dichiarazione prevista all’art. 13 dell’Avviso pubblico “di presa visione dei luoghi” dove sono attualmente ubicati i contenitori per la raccolta degli abiti.
 
il punto 13 dell'Avviso pubblico recita "Il soggetto partecipante alla selezione dovrà dichiarare di aver preso visione dei luoghi sul terriorio dove sono attualmente dislocati i contenitori per la raccolta degli abiti usati."
Si presuppone che tale dichiarazione venga data in seguito ad apposito sopralluogo.
 
 
5. Ai fini della dimostrazione della “idonea capacità tecnica e professionale” (All. A, punto 1, pag. 8), si chiede di confermare che sia sufficiente elencare i servizi svolti dalla Società con l’indicazione di Committente/data/ammontare di raccolta.
 
Per la partecipazione alla gara è necessario possedere idonee capacità tecniche e professionali: in sede di presentazione dell'offerta è necessario dichiarare quanto contenuto nel Modello A allegato all'Avviso pubblico. Per quanto riguarda nello specifico l’”aver eseguito almeno tre anni di attività uguale a quella richiesta per il presente appalto”. Nella domanda va fatta una mera dichiarazione. E’ facoltà del concorrente eventualmente elencare i servizi. Essi andranno sicuramente comprovati in sede di dimostrazione dei requisiti. I Servizi svolti negli ultimi 5 anni vanno descritti nel documento “Documentazione descrittiva di massimo 3 servizi di cui al punto 5 lettera A” contenuto nella Busta B – offerta Tecnica.
 
 
6. Ai fini della “dichiarazione organico tecnico ed amministrativo” ” (All. A, punto 3, pag. 8), si chiede di confermare che sia sufficiente una elencazione di detto organico con la indicazione della esperienza nel relativo settore.
 
Nella domanda va fatta una mera dichiarazione. E’ facoltà del concorrente elencare l’organico con l’esperienza nel settore. Tale dichiarazione andrà sicuramente comprovata in sede di dimostrazione dei requisiti.
 
 
7. Si chiede di confermare che per “attrezzature necessarie per le operazioni di disinfestazione” (All. A, punto 4, pag. 8, ma anche Avviso pubblico, art. 4, lett. L) siano da intendersi gli strumenti per assicurare la pulizia ed il decoro sul posto dei contenitori (esempio spazzole, scope, stecche per staccare adesivi  o similari  abusivamente posizionati sui contenitori, flaconi contenenti detergenti ecocompatibili per tergere la superficie dei contenitori).
 
Sono sufficiente le attrezzature necessarie per la raccolta e pulizia dei contenitori e dell’area circostante. Tutto quanto utile e necessario a mantenere l’area ed i contenitori in condizioni di pulizia e decoro.
 
 
8. Si chiede di sapere se la “proposta sociale” prevista nell’Avviso (pag. 8) debba intendersi anche  quale incentivo economico offerto dal concorrente alla Stazione Appaltante ai fini della aggiudicazione del servizio.
 
La proposta sociale non va intesa come incentivo economico ma come attuazione da parte del concorrente di un progetto parallelo al servizio di raccolta a carattere, locale e sociale. Di tale progetto si chiede di indicare l’impegno economico annuo.
 
 
9. In caso di risposta affermativa al quesito sub 5, si chiede di sapere se non sia il caso di inserire l’”impegno economico annuo” di cui alla proposta sociale  all’interno di una separata busta contenente la offerta economica.
 
Si veda risposta al punto 8
 
 
10. Si chiede di confermare che per “pulizia e sanificazione dell'area circostante” ai contenitori (art. 9, lett. G dell’Avviso pubblico) siano da intendersi le attività che l’esecutore del servizio deve prestare per assicurare ordine e decoro nel sito in cui il contenitore è ubicato mediante spazzamento dell’area e raccolta degli eventuali indumenti lasciati a margine o fuori dai contenitori stessi.
 
Per operazioni di pulizia e sanificazione deve intendersi Tutto quanto utile e necessario a mantenere l’area ed i contenitori in condizioni di pulizia e decoro.
 
 
11. Con riferimento alla relazione prevista dall’articolo 5, lettera B, pag. 3 dell’Avviso pubblico (cfr., come anche previsto a pag. 7 Avviso pubblico), coerentemente con l’oggetto dell’appalto (raccolta indumenti ed accessori usati), si chiede di confermare che la relazione stessa debba riguardare l’attività svolta dal concorrente nel settore della raccolta degli indumenti ed accessori usati avendo riguardo anche ad una delle finalità ivi indicate (a titolo esemplificativo e non esaustivo, beneficenza, tutela diritti civili, tutela, etc).
 
L’articolo 5 lettera B e l’articolo 7 al punto Busta B “Documentazione descrittiva di massimo 3 servizi di cui al punto 5 lettera B dell’Avviso pubblico, chiede la descrizione di 3 servizi svolti negli ultimi anni, in qualità di cooperative sociali e onlus in settori quali assistenza sociale e sanitaria, beneficenza, istruzione e formazione, sport dilettantistico, ricerca scientifica, promozione della cultura e dell’arte, tutela dei diritti civili, tutela, promozione e valorizzazione dei beni di interesse artistico e storico. I servizi descritti possono riguardare anche la raccolta di indumenti ed accessori usati svolta con obiettivi inerenti i settori anteriormente citati. Si ribadisce che nel caso di cooperative sociali e onlus i servizi di cui al punto A e B dell’art. 5 dell’Avviso pubblico possono coincidere,
 
 
12. Si chiede di confermare la disponibilità di mezzi e attrezzature prevista all’All. A, punto 4, pag. 8, vada solamente dichiarata dal concorrente, senza produrre un elenco degli stessi.
 
Nella domanda va fatta una mera dichiarazione. E’ facoltà del concorrente elencare i mezzi e le attrezzature disponibili.
 
13. Si chiede di avere un appuntamento per la esecuzione del sopralluogo.
 
Il sopralluogo va organizzato e realizzato in autonomia dai concorrenti. Non è prevista l’attestazione dell’ufficio relativa al sopralluogo.
 
14. In considerazione dell’oggetto dell’appalto, cioè “servizio di raccolta degli indumenti ed accessori di abbigliamento usati”, si chiede di confermare che la documentazione descrittiva di cui all’art. 5, lett. B dell’Avviso pubblico (egualmente ripresa a pag. 7, primo capoverso, dell’Avviso) debba far riferimento ad una delle finalità ivi indicate - cioè assistenza sociale e sanitaria, beneficenza, istruzione e formazione, sport dilettantistico, ricerca scientifica, promozione della cultura e dell’arte, tutela dei diritti civili, tutela, promozione e valorizzazione dei beni di interesse artistico e storico - e perseguite dal concorrente nell’ambito dell’attività di raccolta di indumenti ed accessori di abbigliamento usati svolta presso altri comuni.
 
Si veda risposta al quesito n. 11
 
15. Si chiede di confermare che la comprova dei requisiti dichiarati in sede di gara avverrà mediante la produzione cartacea dei documenti richiesti, e non mediante la piattaforma AVCPASS.
 
Si conferma che la verifica dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario dichiarati in sede di gara sarà effettuata dalla stazione appaltante secondo la modalità previgente alla L. 35/2012 che ha introdotto l'art. 6bis del Dlgs 163/2006, considerato che si tratta di un appalto con importo 0,00 euro a base di gara, e che ai sensi della deliberazione AVCP n. 111 del 20 dicembre 2012 con le modificazioni assunte nelle adunanze dell'8 maggio e del 5 giugno 2013, per l’“Attuazione dell’art. 6-bis del d.lgs. 163/2006 introdotto dall'art. 20,  comma 1, lettera a), legge n. 35 del 2012”, le procedure per le quali è obbligatorio effettuare la verifica dei requisiti attraverso AVCPass dal 1 gennaio 2014 sono gli appalti con importo a base d'asta uguale o superiore a 40.000 euro, con esclusione di quelli svolti attraverso procedure interamente gestite con sistemi telematici, sistemi dinamici di acquisizione o mediante  ricorso al mercato elettronico, nonché quelli relativi ai settori speciali.
 
16. in merito a quanto riportato al punto 5 (lettera C – Relazione Tecnica) pag. 3 del Capitolato Speciale dell’Avviso descritto in oggetto, se bisogna effettuare un sopralluogo per indicare l’effettiva distribuzione dei cassonetti soprattutto nel perimetro del PARCO DEI CASTELLI, o potete fornirci direttamente Voi una cartina dettagliata a riguardo, visto che nel testo vengono riportate tali parole “…….è necessario indicare la distribuzione dei contenitori sul territorio comunale”.
 
si ribadisce che "è necessario indicare la distribuzione dei contenitori sul territorio comunale". Il concorrente può adottare qualsivoglia modalità organizzativa di sua scelta al fine di effettuare le opportune valutazioni alla base della indicazione della distribuzione sul territorio comunale, richiesta nell'avviso pubblico.
Per quanto riguarda il Perimetro del Parco dei Castelli Romani, sul sito web del parco dei castelli romani, al seguente link http://www.parcocastelliromani.it/inners/pages/carta_tecnica_parco_castelli_romani
è possibile scaricare la carta del parco dei castelli romani. La parte comprendente una porzione del Comune di Lanuvio è rappresentata nella tavola 10. a maggiore approfondimento.
Si ricorda che al punto 13 dell'Avviso pubblico recita: " Il soggetto partecipante alla selezione dovrà dichiarare di aver preso visione dei luoghi sul territorio dove sono attualmente dislocati i contenitori per la raccolta degli abiti usati."

Data inizio: 
13/10/2014 (Tutto il giorno)
Data fine: 
20/10/2014 (Tutto il giorno)