Ordinanze

Misure inerenti la concentrazione di arsenico nell'acqua pubblica

Ordinanza ad ACEA ATO 2:
di non interrompere il servizio di fornitura di acqua tramite la rete di distribuzione idrica sul territorio comunale laddove l’acqua distribuita presenti concentrazioni di arsenico inferiori a 20 microgrammi/litro per evitare rischi igienico-sanitari oltre che ulteriori disagi alla popolazione. 

Numero: 
29
Anno: 
2011
08/03/2011

Ordinanza sindacale in materia di Locazione di Immobili

All’atto della cessione di immobile a scopo abitativo, il locatore a qualunque titolo, contestualmente alla stipula del prescritto contratto di locazione, dovrà fornire al locatario autocertificazione, resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, attestante le condizioni di agibilità in rapporto alla superficie dell’immobile.

Numero: 
127
Anno: 
2010
01/12/2010

Velocità – Adozione di sistemi di rallentamento in via Riserva della Bandita

In via Riserva della Bandita sono adottati cinque sistemi di dossi artificiali, evidenziati mediante zebrature gialle e nere parallele alla direzione di marcia, di larghezza uguale sia per i segni che per gli intervalli visibili sia di giorno che di notte. I sistemi di rallentamento della velocità sono di tipo prefabbricato, autorizzato dal Ministero competente.

Numero: 
110
Anno: 
2010
11/10/2010

Ordinanza sulla disciplina degli orari delle attività produttive

La presente ordinanza disciplina gli orari e i vincoli di apertura e chiusura delle attività produttive fermo restando quanto previsto dalla legislazione nazionale e regionale che deve intendersi richiamata nelle presenti disposizioni.  A decorrere dal 27/08/2010 è abrogata l’Ordinanza Sindacale n. 16 del 05.02.2002 e ogni altra disposizione in materia di orari attualmente vigente. La presente ordinanza entra in vigore a decorrere dal 27.08.2010.

Numero: 
89
Anno: 
2010
27/08/2010

Ordinanza relativa all’esecuzione di sfalcio, pulitura e taglio erba, manutenzione e pulizia su fossi e canali di scolo

Rilevato che eventuali cattive condizioni di viabilità delle strade comunali e vicinali sono dipendenti anche dalla negligenza dei frontisti che non provvedono tempestivamente ad eseguire le opere di loro spettanza come la pulizia dei fossi laterali di scolo delle acque meteoriche, il taglio delle siepi e dei rami delle piante che si protendono oltre il ciglio stradale, nonché la rimozione immediata delle zolle od altro materiale della lavorazione dei campi.

Numero: 
42
Anno: 
2010
11/05/2010
Condividi contenuti