Comune di Lanuvio 18/07/2011

Indennizzi ai coltivatori di kiwi
Si avvisano i produttori di Kiwi del territorio che MERCOLEDI 20 LUGLIO alle ore 18,00 presso la Sala del Centro Anziani di Campoleone, sita in Via Cisternense, si terrà una riunione illustrativa sulla possibilità per le piccole e medie imprese, singole o associate, del settore agricolo che abbiano provveduto ad ottemperare alle prescrizioni di abbattimento ed eventuale distruzione di colture agrarie in produzione, infette o infestate da organismi nocivi (BATTERIOSI DEL KIWI ), di accedere ai contributi per estirpazione e capitozzatura di piante, ai sensi della L.R.. 16 marzo 2011, n. 2. Presiede la riunione l'Assessore alle Attività Produttive Dr. Umberto Morelli.
 
--------------------------------------------------------
Relazione al Bilancio di Previsione 2011
Quest’amministrazione ha sempre cercato di produrre il bilancio previsionale in tempi adeguati alle esigenze circa il funzionamento e la messa a regime di tutte le parti che compongono la macchina comunale, solo quest’anno, oggi 15 Giugno, ci ritroviamo a discuterlo e a comprenderne a fondo le difficoltà che hanno comunque portato a un bilancio mirato al mantenimento dei servizi e al rispetto del patto di stabilità.
(continua la relazione dell'Assessore al Bilancio su www.comune.lanuvio.rm.it)
 
-----------------------------------------------------------
Collaborazione di alcuni anziani per prestazioni occasionali di utilità sociale
Questa Amministrazione intende inserire gli Anziani in quiescenza per prestazioni occasionali di utilità sociale al fine di favorire l’integrazione e socializzazione nella comunità.
I moduli per la presentazione delle domande, disponibili presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente e di seguito in allegato, saranno compilati e riconsegnati all’Ufficio Protocollo stesso entro il giorno 19 agosto 2011, allegando copia del documento di identità e copia dei redditi da pensione relativi all’anno 2010.
 
--------------------------------------------------------------
Servizi volontari di limitata entità rivolti ai disoccupati
Nell'ambito delle politiche sociali, l’interesse verso i disoccupati si è caratterizzato quale possibilità per far sì che essi siano protagonisti in alcune attività ed esperienze attraverso servizi volontari e di limitata entità finalizzate a rendere un reale e concreto contributo alla comunità locale. In questa ottica, l’Amministrazione Comunale intende avvalersi di: SERVIZI VOLONTARI DI LIMITATA ENTITA’ RIVOLTI AI DISOCCUPATI PER ATTIVITA’ INTERNE ED ESTERNE ALL’ENTE.
I moduli per la presentazione delle domande, disponibili presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente e di seguito in allegato, dovranno essere compilati e riconsegnati allo stesso Ufficio Protocollo entro il giorno 16 Agosto 2011, allegando copia del documento di identità e del modello di certificazione ISEE relativo ai redditi dell’anno 2010.
 
--------------------------------------------------------------
Novità in materia di rilascio Carta d'Identità ai minori
Il Responsabile dell’UFFICIO SERVIZI DEMOGRAFICI rende noto che è stato soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta d’identità, prima fissato in anni quindici, per cui il documento può essere chiesto da tutte le persone aventi la residenza o la dimora nel Comune.
Ai non residenti la carta d’identità è rilasciata previa nulla osta del Comune di iscrizione anagrafica.
Il nulla osta viene chiesto d’ufficio.
E’ stabilita la seguente validità temporale di tale documento, diversa a seconda dell’età del richiedente:
a) Anni tre se è rilasciata ai minori di anni tre;
b) Anni cinque se rilasciata ai minori di età compresa fra i tre e i diciotto anni;
c) Anni dieci per i maggiorenni.
La carta d’identità deve riportare la firma del titolare che abbia già compiuto il dodicesimo anno di età, fatti salvi i casi di impossibilità a sottoscrivere.
Al fine del rilascio della carta d’identità ai minori, valida per l’espatrio occorre l’assenso dei genitori o di chi ne fa le veci, oltre che la dichiarazione di assenza dei motivi ostativi all’espatrio.
Per il minore di anni quattordici l’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio nei Paesi consentiti, è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci.
E’ opportuno munirsi di un documento comprovante la titolarità della potestà sul minore, ad esempio un certificato di nascita riportante l’indicazione della paternità e maternità.
Se il minore non è accompagnato da un genitore è necessaria una dichiarazione, rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla Questura o dall’Autorità consolare, con indicato il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato.
 
Ogni altra informazione può essere chiesta a questo Servizio durante l’orario d’ufficio.