MENU

Comune di Lanuvio

Contributo per abbattimento barriere architettoniche

Si tratta di contributi a favore dei cittadini diversamente abili che intendono eliminare le barriere architettoniche nelle proprie abitazioni  con lavori relativi a modifiche bagni, allargamento porte, istallazione di servoscala, ascensori ecc…..

Ai sensi della Legge n. 13/89, vengono concessi contributi a fondo perduto per la realizzazione di opere finalizzate al superamento od all’abbattimento di barriere architettoniche negli edifici privati.

Sono esclusi edifici di proprietà pubblica e le case di futura residenza.

La richiesta deve riguardare lavori di eliminazione e superamento di barriere architettoniche che creano difficoltà di accesso all’immobile o alla singola unità immobiliare oppure difficoltà di fruibilità dell’alloggio.

E’ quindi possibile presentare due domande:

  • per lavori da realizzare in parti Condominiali,
  • per lavori da eseguirsi all’interno dell’appartamento.

La richiesta deve essere presentata:

  • dal disabile (soggetto affetto da patologie che comportino limitazioni funzionali permanenti alla deambulazione ivi compresa la cecità);

ovvero

  • da chi ne esercita la potestà, la tutela o l’amministrazione di sostegno per l’immobile nel quale il disabile ha la residenza o il domicilio stabile ed abituale.

La richiesta deve essere inoltrata prima dell’inizio dei lavori.

Nel caso in cui l’opera da realizzare preveda il rilascio di un titolo autorizzativo (D.I.A. – S.C.I.A., ecc.) la domanda di concessione di contributo va presentata prima che siano trascorsi i tempi previsti dalla legge per l’inizio dei lavori.

La compilazione della graduatoria dell’anno in corso viene redatta e trasmessa alla Regione Lazio il 31 Marzo per le domande presentate entro il primo Marzo. Le domande presentate dopo questa data verranno inserite nella graduatoria dell’anno successivo.

Beneficiari

  • lo stesso disabile;
  • l’esercente la potestà o la tutela o l’amministrazione di sostegno nei confronti del portatore di handicap;
  • l’avente a carico il soggetto disabile;
  • il proprietario;
  • l’Amministratore del Centro od Istituto (privato);
  • il Responsabile del Centro od Istituto (privato).

 

Modalità di presentazione della domanda

Le domande compilate sull’apposito modulo vanno presentate da uno dei firmatari.

Al Modulo di Domanda va applicata una marca da bollo pari a Euro 16 ed allegati i seguenti documenti:

  • Verbale di Invalidità Commissione di Prima Istanza attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione o Verbale di Visita Collegiale L.104/1992 3 comma 3 per l’inserimento nella graduatoria con priorità (i certificati vanno presentati in copia conforme o in originale con relativa fotocopia per l’autenticazione da parte dell’Ufficio L. 13/89);

OPPURE

  • Certificato medico, originale, in carta libera attestante la disabilità valido per l’inserimento nella graduatoria senza priorità;
  • Preventivo dettagliato delle opere di abbattimento barriere architettoniche e nel caso di rampe produrre relazione tecnica ed elaborati grafici;
  • Copia del Verbale di Assemblea Condominiale di approvazione dei lavori relativi alla richiesta di contributo autenticato dall’Amministratore del Condominio;
  • Copia del documento di riconoscimento in corso di validità (obbligatorio per tutti coloro che firmano la domanda)

 

Come viene calcolato il contributo:

Il contributo concesso è pari alla spesa effettivamente sostenuta per costo fino ad Euro 4.000,00;

  • per costi da Euro 4.000,00 ad Euro 19.500,00 il contributo è aumentato del 25% della quota parte di spesa effettivamente sostenuta superiore ai 4.000,00 euro; Esempio: per una spesa di Euro 10.000,00 il contributo è pari ad Euro 4.000,00 più il 25 % di Euro 6.000,00 pari ad Euro 5.500,00;
  • per costi da Euro 19.500,00 ad Euro 52.000,00 il contributo è aumentato di un ulteriore 5 % per la quota parte eccedente euro 19.500,00; Esempio: per una spesa di Euro 40.000,00 il contributo è pari ad Euro 4.000,00 + il 25 % di Euro 15.500,00 + il 5 % di Euro 20.500,00 cioè di Euro 4.000,00 + Euro 3.875,00 + Euro 1.025,00 ovvero per un contributo pari ad Euro 8.900,00;
  • per costi superiori ad Euro 52.000,00 il contributo è pari ad Euro 9.500,00.

 

Ufficio comunale di riferimento

 

 

Modulistica

Modulo di Domanda