Acqua pubblica: avviso alla cittadinanza

in
Esito di alcune recenti analisi

Nell’anno 2011 a seguito della decisione della Commissione Europea n."C(2011)2014 definitivo" del 22 marzo 2011 e su parere del Ministero della Salute e del Ministero dell'Ambiente - D.M. 11 maggio 2011- la Regione Lazio ha concesso ad alcuni Comuni del Lazio, fra i quali il Comune di Lanuvio, tramite DPRL n. T0258 del 29.07.2011 e DPRL n. T0076 del 11/03/2011, deroghe temporanee fino al 31 dicembre 2012 ai Valori Massimi Ammissibili (V.M.A.) fissati dal Dlvo 31/2001 nell’allegato I, parte B:

 per l’arsenico di 20 mcg/lt. Valore privo di rischi per la salute, adottando obbligatoriamente cautele per una specifica fascia di popolazione (bambini di età inferiore ai tre anni)
 per il fluoro di 2,5 mcg/lt.

L’ARPA Lazio e l’azienda ASL Roma H eseguono periodicamente il monitoraggio e la verifica qualitativa dell’acqua distribuita destinata al consumo umano al fine di verificare la sua pulizia e salubrità dell’acqua.

In funzione degli esiti di alcune recenti analisi è stato chiuso un serbatoio e due fontanelle pubbliche nel Comune di Lanuvio, che saranno riaperti non appena i parametri rientreranno nella norma:
 Serbatoio distribuzione (per utenti < 3 anni) Via Aldo Moro
 Fontanella pubblica Piazza U. La Malfa / v. Carlo Alberto Dalla Chiesa
 Fontanella pubblica Piazza G. Mazzini
 Serbatoio distribuzione (per utenti < 3 anni) via Giovanni XXIII – Parcheggio del Cimitero

Si informa la cittadinanza che considerata l’emergenza idro-potabile il gestore ACEA ATO2 ha avviato un programma di controllo che consiste in una maggiore frequenza di monitoraggio ed un piano di rientro per un costo di € 23.279.661 (comprensivo del piano di rientro per il fluoruro).
Sul territorio del Comune di Lanuvio tale piano di rientro prevede la realizzazione dei seguenti interventi:
 
Nuovo serbatoio Monte Giove, relativi collegamenti ed impianto di potabilizzazione
Nuovo serbatoio Carlo Fontana e relativi collegamenti
Potabilizzatore Carlo Fontana
Potabilizzatore Pozzo S. Lorenzo e condotta, via Tempio di Giunione
Potabilizzatore Pozzo Via della Pace
Potabilizzatore S. Maria delle Grazie
Adeguamento depuratore La Pietrara
 
 
In occasione del Tavolo Tecnico Regionale riunitosi il 23 luglio 2012 in vista dell’imminente scadenza dei Decreti di deroga per arsenico e fluoruro, l’ACEA ATO 2 considerato lo stato di attuazione delle opere, ha riferito che nel territorio del Comune di Lanuvio i parametri derogati rientreranno all’interno dei valori massimi entro il 31.12.2012.

Si ricorda che nelle seguenti strade l’acqua distribuita è conforme al D.Lgv. 31/2001 (il contenuto di arsenico è inferiore a 10 microgrammi/l) pertanto può essere utilizzata per ogni uso:

Via Appia Vecchia, Via Diomede, Via Tempio di Giunone, Via Don Pandolfi, Via Giovanni XXIII (tratto da via Appia Vecchia a via Tempio di Giunone), Via Pantanacci.

Su tutto il resto del territorio comunale l’acqua distribuita all’utenza ha un contenuto di arsenico inferiore a 20 microgrammi/l, ma superiore a 10 microgrammi/l, pertanto è possibile utilizzare l’acqua erogata dalla rete comunale per tutti gli usi potabili, domestici ed alimentari, con divieto di uso potabile ed il consumo (reidratazione e ricostituzione alimenti: preparazione biberon, the, minestrine ecc) per i bambini di età inferiore a tre anni.
Tale limitazione è estesa anche alle gestanti.

Sul territorio comunale eccetto le suddette strade, a causa del contenuto di Fluoro si ribadisce di ottemperare a quanto già raccomandato e comunicato nelle precedenti informative alla popolazione già disponibili sui siti della STO dell’ATO2 www.ato2roma.it. di ACEA ATO2 www.aceaato2.it:

1. Evitare, in particolare nei bambini, la somministrazione di integratori a base di fluoro e l’uso di dentifrici a base di fluoro;
2. Limitare il consumo di alimenti ad elevato contenuto di fluoro;
3. Il consumo dell’acqua da bere è vietato per i bambini di età inferiore a tre anni;
4. Evitare l’uso di acque minerali ad elevato contenuto di fluoro (controllare l’etichetta).
 
Il Sindaco - Dott. Luigi Galieti
 

31/07/2012