Contributo una tantum di € 450,00 per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2011 (D.G.R. 272 del 10/06/2011)

in

Concessione ed erogazione contributo “UNA TANTUM” di € 450,00 per ogni figlio nato o adottato dal  1° gennaio al 31 dicembre 2011 (D.G.R. 272 del 10/06/2011)
Può presentare domanda di contributo il genitore in possesso dei seguenti requisiti:
1) essere residente da almeno tre anni nel territorio della Regione Lazio alla data di nascita e riconoscimento ovvero di adozione del/i figlio/i, anche sommando il periodo di residenza in più comuni del Lazio;
2) possedere un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) uguale o inferiore ad € 20.000,00 (ventimila), determinato ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998 n.109 e successive modificazioni. Tale indicatore ISEE è riferito al nucleo familiare;
3) aver partorito o riconosciuto, ovvero adottato, secondo la normativa di cui alla legge 4 maggio 1983 n. 184 e successive modificazioni, uno o più figli nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2011 ed il 31 dicembre 2011 (nell’ipotesi di parto gemellare o plurigemellare verrà riconosciuto un bonus per ogni figlio).
Per quanto riguarda i figli adottati, ai fini del contributo, si stabilisce che:
1) nel caso di adozioni nazionali di cui al capo IV della legge 184/1983 e nei casi in cui l’adozione internazionale si debba perfezionare dopo l’arrivo del minore in Italia ai sensi dell’art. 35, comma 4, della legge 184/1983, l’adozione si intende realizzata nel corso del 2011 qualora, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2011 ed il 31 dicembre 2011, la sentenza che pronuncia  l’adozione diventi definitiva;
2) nei casi di adozioni internazionali in cui il provvedimento di adozione sia stato pronunciato nello stato estero prima dell’arrivo del minore in Italia ai sensi dell’art. 35, commi 2 e 3 della legge 184/1983, l’adozione si intende realizzata nel corso del 2011 qualora:
a) il provvedimento straniero di adozione sia stato emesso dallo stato straniero nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2011 ed il 31 dicembre 2011 e venga trascritto nei Registri italiani dello stato civile nel medesimo  periodo;
b) ovvero, nei casi in cui il provvedimento italiano di trascrizione non venga emanato entro il 2011, il provvedimento straniero di adozione sia stato emesso dallo stato straniero nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2011 ed il 31 dicembre 2011 e depositato presso la cancelleria del Tribunale dei Minorenni competente ai fini della suddetta trascrizione nel medesimo periodo.
La domanda, redatta sull’apposito modello disponibile presso l’URP del Comune di Lanuvio e sul sito internet www.comune.lanuvio.rm.it,  dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 gennaio 2012 per le nascite o adozioni avvenute nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2011.
 
Documenti da allegare alla domanda a pena esclusione:
a) copia della certificazione ISEE (redditi anno 2010) del genitore rilasciata da soggetto abilitato secondo la normativa vigente;
b) copia del certificato di nascita del figlio;
c) nel caso di figli adottati:
1)copia della sentenza definitiva di adozione emessa dal Tribunale dei Minorenni competente, ivi compresi i casi in cui l’adozione internazionale si debba perfezionare dopo l’arrivo del minore in Italia ai sensi dell’art. 35, comma 4 della legge 184/1983;
2) copia del provvedimento del Tribunale dei Minorenni competente che ordina la trascrizione del provvedimento di adozione straniero nei Registri dello stato civile, ai sensi dell’art. 35, commi 2 e 3 della legge 184/1983, ovvero certificazione rilasciata dalla cancelleria del Tribunale per i Minorenni competente del deposito della domanda di trascrizione del provvedimento straniero di adozione;
d) copia di un documento di identità del soggetto che presenta la domanda.
Per qualunque informazione, rivolgersi all’ufficio servizi sociali tel. 06/93789203 – 06/93789217.

27/10/2011
Al: 
31/01/2012
AllegatoDimensione
Schema di domanda217.89 KB