Emergenza arsenico: revocate le Ordinanze n. 165/2012 e 1/2013 sulla potabilita’ dell’acqua

in

Il Sindaco informa la cittadinanza che il Gestore del Servizio idrico Integrato, Acea Ato2 SpA, con nota prot. 950 del 10 gennaio 2013, ha comunicato che le attuali esigenze di fabbisogno idrico dettate dai minori consumi dovuti alla stagione invernale, consentono di tenere spento il Pozzo Martufi che preleva dal sottosuolo acqua con contenuti di arsenico oltre i valori limiti stabili dall’attuale normativa.

Su tutto il territorio comunale, quindi, viene attualmente erogata acqua conforme ai parametri di potabilità richiesti dall’attuale normativa.

Con nuova Ordinanza sindacale n. 2 del 10.01.2013, sono state revocate le ordinanze n. 165 del 28.12.2012 e n. 1 del 02.01.2013.

Quando i fabbisogni idrici cresceranno a seguito dell’innalzamento delle temperature, Acea Ato2 dovrà accendere il Pozzo Martufi che erogherà acqua non conforme ai parametri nella zona individuata dalle strade elencate nell’Ordinanza sindacale n. 1/2013.
Per evitare che acqua con contenuti di arsenico possa interessare utenze al di fuori di tale zona, sarà sezionata la rete su Via Gramsci all’altezza della linea ferroviaria.

Quando sarà acceso il Pozzo Martufi sarà emanata una nuova Ordinanza sindacale.

11/01/2013
AllegatoDimensione
Ordinanza sindacale n.2/201346.23 KB
Nota Acea prot. 950 del 10.01.201393.99 KB
Risultati analitici del 07.01.2013 e 08.01.201376.48 KB