Alla scoperta del vino DOC Colli Lanuvini con il wine tour

Riprendono a settembre, dopo la pausa estiva, le visite nelle cantine dei Colli Lanuvini.Un invito a conoscere “sul campo” uno dei prodotti migliori dei Castelli Romani.
Visitare le cantine dove nascono vini dalla tradizione secolare, tra i più preziosi dei Castelli Romani, con la possibilità di conoscerli e degustarli proprio lì dove nascono, tra le colline solcate dai filari della vite che degradano dolcemente verso il mare. È la proposta del Consorzio volontario tutela e valorizzazione vini Doc Colli Lanuvini, che, dopo la pausa estiva, riprende i suoi appuntamenti tutti i sabati da settembre a novembre. Sarà l’occasione per salutare l’estate e per ammirare i colori dei vigneti che lentamente si accendono di mille sfumature preparandosi alla vendemmia.
Un punto d’incontro privilegiato tra terra, acqua e fuoco è il segreto dei vini che nascono su queste colline. Il terreno è infatti particolarmente ricco di potassio, un elemento prezioso per l’elaborazione degli zuccheri lasciato in eredità dai vulcani che nell’antichità erano attivi nell’area. A questo si aggiunge l’azione della brezza marina che risale lungo le pendici dei Colli Lanuvini durante le calde giornate estive mitigandone il caldo. Nasce così il Doc Colli Lanuvini, riconosciuto con decreto del Presidente della Repubblica (Dpr) l’8 febbraio 1971.
I visitatori verranno accompagnati alla scoperta dei Colli Lanuvini, attraverso la visita di alcune cantine di alcuni produttori locali, nei luoghi in cui la passione, l’esperienza e la professionalità si tramandano di padre in figlio. Le soste nelle cantine prevedono degustazioni di vini accompagnate da assaggi di prodotti locali e un pranzo in cui saranno ancora una volta i piatti tipici dei Castelli ad essere protagonisti.
Il tour parte in pullman da Roma il sabato mattina alle 9 in via Marsala 22 (zona Stazione Termini), davanti all’Hotel Royal Santina, ma prevede anche un secondo meeting point alle 9,30 in via Appia Nuova, 592 (metro Colli Albani) di fronte al Bar Napoleoni oppure la possibilità di raggiungere direttamente i meeting point di Genzano (ore 10,30 presso il Palazzetto dello Sport in via Emilia Romagna o Lanuvio (ore 11 di fronte all’Enoteca del Consorzio Colli Lanuvini presso la Torre Medievale affacciata sulla piazza principale di Lanuvio. Si inizia con la visita alla prima cantina, poi il pranzo e, nel pomeriggio, la visita ad una seconda cantina e ai centri storici di Lanuvio o Genzano. Infine il rientro a Roma in pullman.
Il costo del tour è di 50 euro a persona, con un’attenzione speciale per le famiglie: i bambini fino ad 8 anni non pagano, dagli 8 ai 16 anni si paga solo il 50% della quota. Su richiesta possono essere  messi a punto itinerari personalizzati in base delle esigenze di singoli o gruppi.
È anche possibile soggiornare in un agriturismo della zona nelle giornate precedenti o successive al tour.
 
L’organizzazione tecnica del Wine Tour è affidata alla Praenestum Viaggi di Cilia Viaggi e Vacanze s.n.c.
Info e prenotazioni: Consorzio Colli Lanuvini, tel. 06 31056435,
Mail info@consorziocollilanuvini.it
www.collilanuvini.it 
 

SCHEDA DEL VINO DOC COLLI LANUVINI
D.P.R. 8 febbraio 1971 e seguenti
• tipologia:
  Esclusivamente bianco
  Si producono il normale ed il superiore.
• zona:
  Genzano.
  In parte: Lanuvio.
• vitigni:
  Malvasia bianca di Candia e puntinata, fino ad un massimo del 70%.
  Trebbiano (toscano, verde e giallo), in misura non inferiore al 30%.
  Possono concorrere alla produzione anche le uve bianche delle varietà di altri vitigni raccomandati e/o autorizzati per la provincia di Roma, per non pi del 10%.
caratteristiche:
• colore:
  giallo paglierino più o meno intenso.
• odore:
  vinoso, delicato e gradevole.
• sapore:
  sapido di giusto corpo armonico, vellutato; relativamente agli zuccheri residui può essere secco o amabile.
• alcool:
  per il normale: minimo 11%.
  per il superiore: minimo 12%.
 
IL CONSORZIO
Il Consorzio volontario tutela e valorizzazione vini Doc Colli Lanuvini nasce nel 1982 con l’obiettivo di tutelare e promuovere la qualità e l’immagine dei vini prodotti in questa zona dei Castelli Romani che comprende i territori di Genzano e Lanuvio.
Il Consorzio è stato riconosciuto formalmente dal ministero dell’Agricoltura con Decreto del 28 dicembre 2004.
 

29/08/2011
AllegatoDimensione
Pieghevole WineTour749.78 KB