Il museo Diocesano di Albano ed il Museo Civico di Lanuvio: insieme per il Medioevo.

in

Due realtà museali, il Museo Civico di Lanuvio ed il Museo Diocesano di Albano, hanno siglato un accordo di collaborazione, per lo studio del Medioevo nel territorio di Lanuvio.
Il nome ‘Castelli Romani’ trae le sue origini dal Medioevo. Nel XIV secolo, molti abitanti di Roma si spostarono ‘ai Castelli’ in cerca di protezione durante la ‘cattività Avignonese’ del Papato Romano, rifugiandosi nei domini delle grandi famiglie feudali Romane: dai Colonna ai Savelli, agli Annibaldi, gli Orsini.
“Il Medioevo ha lasciato tracce significative sul nostro territorio. Attraverso la creazione di un comitato tecnico-scientifico vogliamo studiare la storia del territorio della Diocesi di Albano – spiega il direttore del Museo Diocesano di Albano, il Dott. Roberto Libera – al fine di conoscere e valorizzare un periodo della storia diocesana che riserva ancora molte sorprese”
“L’idea è quella di allargare la collaborazione anche agli altri Musei del territorio” – aggiunge il dott. Luca Attenni direttore del Museo Civico di Lanuvio – “attraverso lo studio del patrimonio culturale, vogliamo amplificare lo scopo istituzionale dei Musei, che non è limitato alla custodia ed alla conservazione, ma che vuole essere volano per la valorizzazione e la promozione del territorio.”
 
Informazioni e contatti:
Museo Diocesano di Albano: 3339999883 - museo@diocesidialbano.it
Museo Civico Lanuvino 0693789237

02/12/2013