Progetto sport a scuola - Minibasket

in

Minibasket e scuola, un binomio che sta sempre più a cuore al Comitato Regionale FIP Lazio. Visto il grandissimo successo ottenuto nello scorso anno scolastico, si è deciso di bissare la bella iniziativa che unisce il Minibasket e le scuole elementari di Roma e provincia. E grazie ad una partnership fattiva fra Comitato, Istituti scolastici e società di Minibasket lo scorso anno si sono coinvolti nel Progetto Scuola addirittura 7463 alunni, per 474 ore di lezione.
Nei loro POF (Piani offerta formativa) gli istituti coinvolti hanno inserito anche la pratica  del Minibasket come integrazione alla normale attività motoria, avendo la certezza di poter contare su istruttori qualificati, che quotidianamente hanno a che fare con bambini di quelle fasce d’età.
Ma cos’è di fatto il Progetto Scuole? Un progetto teso a diffondere sempre di più il Minibasket ed aumentare la base degli iscritti, partendo dal basso, da dove, forse, si è più carenti. E’ per questo che creare una collaborazione fattiva con le scuole elementari è un primo passo importantissimo per la diffusione del nostro sport. Si comincia facendo cose semplici, giochi, movimenti col pallone, cercando di coinvolgere sempre di più i bambini che si innamoreranno della palla a spicchi.
E’ un progetto ambizioso, che al momento mette assieme ben 13 centri Minibasket che fungono da “piloti” per il progetto, occupandosi loro di andare negli Istituti (sono 24 quelli coinvolti lo scorso anno) garantendo ai ragazzi ore di attività motoria orientate al Minibasket. Il Comitato fornisce un supporto prettamente tecnico alle scuole coinvolte, fornendole di un kit di materiale che serve per muovere i primi passi verso la pallacanestro.
 

 
Ma andiamo a vedere un po’ di numeri che si sono raggiunti l’anno passato:
Alunni impegnati: 7463 circa
Istruttori qualificati: 30
Ore progetto: 474 circa
Classi coinvolte: 344
Istituti coinvolti: 24 (261° CD Via Aurelia, 3° CD C.Collodi, 1° CD di Anzio, DD Statale di Bracciano, Ist. Com. Manziana, Sc.Pri A.Malaspina, Sc.Pri Padre G.Lais, Ist.Com. Guicciardini, Sc.El. F.Crispi, Ist.Com. E.Q. Visconti, Ist.Com. Via Puglie, Ist.Com. V.le Bruno Buozzi, Ist.Com. eSpazia, Ist.Com. Via Monte Pollino, 45° C.D., 100° C.D., Ist.Com. Marianna Dionigi, Ist.Com. E.Majorana, 1° Circolo Salvo D’Acquisto, 2° Circolo Angelo Castellani, 3° Circolo S.M. Goretti, Sc.Pr. C. e M. Nardi, Sc.El. U.Cerboni, Sc.El. Forte Braschi).
Centri Minibasket Pilota: 13 (Santa Marinella, Bracciano Basket, Futura Cisterna, Sport 2000, Smit Roma Centro, Pol. Città Futura-Roma, Bk Pegaso Tarquinia, Bk Lanuvio, Bk Castoro Nettuno, Bk Roma Nord-Monterotondo, G.S. Esquilino Bk, Anzio Bk, Bkp-Basket Primavalle-Roma)

Ed in questa stagione si prevedono numeri ancora maggiori, visto che è stata coinvolta anche la piazza di Viterbo con oltre 600 bambini e 24 classi. Mentre per la sola Roma e provincia si prevedono un totale di quasi 7800 alunni e 350 classi. Per un progetto che anno dopo anno si pone l’obiettivo di diventare una costante nei POF dei vari Istituti.
 
Questo il commento di Roberto Abbate, presidente del Comitato Regionale Lazio: «E’ un’iniziativa a cui teniamo moltissimo. Lo scorso anno abbiamo coinvolto più di 7000 bambini e quasi 350 classi, numeri che sembrano da capogiro. Vogliamo fare in modo di stimolare più bambini e bambine possibili ed avvicinarli al Minibasket. Di fatto stiamo ripartendo dalla scuola elementare cercando di supportare le scuole che si sono aperte ai centri Minibasket a noi affiliati, inserendo il Minibasket nel POF. E’ una cosa importante, che va sottolineata, perché torniamo a farlo dopo 10 anni d’assenza. La pallacanestro ha bisogno di questo».
(Fonte: Basketincontro.it - 22/02/2011)

24/02/2011