MENU

Comune di Lanuvio

Sostegno alle attività di valorizzazione e promozione del territorio del Lazio

Sostenere e valorizzare i Comuni del Lazio e gli Enti privati attraverso la selezione di progetti riguardanti iniziative culturali, sociali e turistiche da svolgersi nel Lazio tra il 15 maggio e il 31 dicembre 2022.

È questa la finalità dell’avviso pubblico approvato dalla Regione Lazio e gestito dalla società in house LazioCrea S.p.A. che mette a disposizione in regime “De minimis” risorse finanziarie regionali per un importo non superiore al costo complessivo dell’iniziativa e, comunque nel limite massimo di 40.000 euro per gli Enti privati o, qualora i beneficiari siano i Comuni del Lazio, Roma Capitale e suoi municipi, nel limite massimo di 80.000 euro.

I contributi di cui al presente avviso non sono cumulabili con altre forme di finanziamento e/o contributo erogati dalla Regione Lazio e/o da Enti dipendenti.

Beneficiari dell’avviso sono pertanto:

-Comuni del Lazio, Roma Capitale e suoi Municipi;
-Enti privati:
-associazioni riconosciute e no;
-fondazioni;
-comitati di cui all’articolo 39 del Codice Civile;
-cooperative sociali e cooperative;
-iscritti all’anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS).

I suddetti soggetti devono possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti requisiti:

-essere regolarmente costituiti da almeno 12 mesi;
-avere sede operativa e/o legale nel territorio della Regione Lazio al momento dell’erogazione del contributo;
-avere nelle proprie finalità statutarie o sociali lo svolgimento di attività coerenti con gli ambiti di intervento del settore di attività oggetto dell’iniziativa;
-non svolgere, da atto costitutivo o da statuto, attività partitiche o iniziative politiche.
Sono esclusi dal beneficio dei contributi persone fisiche, partiti o movimenti politici ed organizzazioni sindacali.

Le istanze di contributo di cui al presente avviso, dovranno riguardare iniziative culturali, sociali e turistiche nei seguenti ambiti di intervento e settori di attività:

CULTURALE: o valorizzazione, conservazione dei beni artistici e storici anche mediante digitalizzazione e/o riproduzione di documenti esistenti; o mostre e visite istituzionali di particolare rilevanza pubblica; o rassegne teatrali, musicali, cinematografiche, pittoriche, scultoree, librarie;
SOCIALE: o assistenza e sicurezza sociale; o iniziative di solidarietà, di impegno civile e sociale, tutela e promozione dei diritti umani, con particolare riferimento alle attività di volontariato a favore di giovani, anziani e persone svantaggiate; o promozione e diffusione dei valori e dei principi: di pari opportunità, solidarietà, integrazione tra i popoli, partecipazione e della condivisione dei beni comuni, da realizzarsi anche in occasione di incontri istituzionali con autorità;
TURISTICO: o turismo e folklore regionale, con particolare riferimento alla valorizzazione delle tradizioni, comprese le manifestazioni enogastronomiche e dell’artigianato; o tutela dell’ambiente, del paesaggio e del territorio anche in occasione di visite istituzionali o di eventi di particolare rilevanza pubblica.
Sono ammissibili a contributo le spese documentate strettamente connesse all’iniziativa approvata e realizzata, conformi alla normativa fiscale, effettivamente sostenuti dai beneficiari e a loro intestate, nei tre mesi precedenti la data prevista per l’inizio dell’evento e nei tre mesi successivi alla conclusione del medesimo, opportunamente documentate a mezzo di fatture o documenti contabili aventi forza probatoria equivalente, compresi gli scontrini fiscali parlanti.

A titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, sono ammesse le seguenti voci di spesa:

-costo del personale (sia dipendente che non dipendente) il cui impiego sia stato esclusivo per il periodo di realizzazione dell’evento e sia analiticamente rendicontabile; tale specifica rendicontazione  dovrà essere certificata da un professionista iscritto all’ordine dei dottori Commercialisti o esperti contabili o dei consulenti di lavoro; la spesa sostenuta per tale certificazione può essere conteggiata tra quelle rimborsabili;
-noleggio di beni e fornitura di servizi;
-utenze, solo se derivanti da allacci provvisori effettuati esclusivamente per consentire lo svolgimento dell’iniziativa finanziata;
-canoni di locazione non finanziari (leasing), solo se derivanti da contratti conclusi dal beneficiario del contributo esclusivamente per consentire lo svolgimento dell’iniziativa finanziata;
-carburante, trasporto, vitto e alloggio, solo se corredati da idonea documentazione da cui risulti che tali spese sono state sostenute dal beneficiario del contributo per la realizzazione della manifestazione finanziata;
-compensi e spese di trasferimento e vitto ed alloggio per i relatori e gli artisti indicati nella descrizione dell’iniziativa progettuale. Non è ammessa a rendicontazione alcuna spesa per relatori e/o artisti diversi da quelli indicati nel programma;
-spese per la pubblicizzazione e divulgazione dell’evento;
-I.V.A. sugli acquisti effettuati nell’ambito del progetto ammesso a contributo, solo nel caso in cui non sia recuperabile ai sensi della normativa vigente.

La domanda, completa di tutta la documentazione richiesta, dovrà essere presentata esclusivamente per via telematica tramite il sistema disponibile al seguente link https://app.regione.lazio.it/promozioneterritorio, come meglio descritto nel Manuale d’uso dell’applicativo al quale si rimanda per ulteriori dettagli.
La domanda deve essere inviata, con le modalità di seguito descritte, pena l’esclusione a partire dal 25 marzo 2022 ore 12:00 ed entro il 12 aprile 2022 ore 12:00.

Non saranno prese in considerazione domande inviate fuori termine e/o con modalità differenti da quanto previsto nel presente articolo.

Successivamente alla scadenza del presente avviso sarà nominata la Commissione preposta alla valutazione delle proposte progettuali ammesse sulla base dei criteri stabiliti dallo stesso avviso.

Le domande che avranno superato positivamente la fase formale dell’istruttoria saranno trasmesse alla Commissione che provvederà alla valutazione delle richieste di contributo.

I progetti per essere finanziabili devono raggiungere il punteggio minimo di 50 (cinquanta) punti. Nel caso di parità di punteggio degli ultimi in graduatoria, tenuto conto delle risorse disponibili, la Commissione attribuirà il contributo applicando il criterio cronologico di inserimento delle domande sulla piattaforma.

La graduatoria redatta dalla Commissione sulla base dei punteggi conseguiti conterrà il costo del progetto e sarà suddivisa nelle seguenti modalità:

-progetti idonei ovvero i progetti che hanno ottenuto almeno 50 punti nella valutazione di merito operata dalla Commissione.
-progetti idonei e finanziabili, ovvero i progetti che hanno ottenuto almeno 50 punti nella valutazione di merito operata dalla Commissione e sono finanziati in virtù del punteggio di merito raggiunto;
-progetti idonei ma non finanziabili, ovvero i progetti che hanno ottenuto almeno 50 punti nella valutazione di merito operata dalla Commissione ma non possono essere finanziati per esaurimento delle risorse di finanziamento disponibili;
-progetti non finanziabili perché non hanno ottenuto almeno un punteggio pari a 50

La graduatoria sarà pubblicata: sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e nella sezione “Amministrazione trasparente” dei siti web istituzionali sia della Regione Lazio che di LAZIOcrea S.p.A.. La pubblicazione avrà valore di notifica verso tutti i soggetti.

Contatti
Per l’assistenza tecnico-informatica nella compilazione delle domande scrivere a bandopromozioneterritorio@laziocrea.it. Per chiarimenti sul contenuto dell’Avviso è possibile inviare una e-mail al predetto indirizzo entro le ore 23:59 del 5 aprile 2022.

Documentazione di riferimento