Essere cittadino - certificati e documenti

A seguito dell'entrata in vigore della legge di stabilità (L. 183/2011), dal 1° gennaio 2012, agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati per provare stati,fatti e qualità personali da esibire ad altre pubbliche amministrazioni ed ai privati gestori di pubblici servizi(art. 40, D.P.R.445/2000).
Pertanto a far data dal 1 Gennaio 2012, i cittadini, nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi, NON POTRANNO UTILIZZARE CERTIFICATI (che avranno valore giuridico solo se utilizzati nei rapporti con altri privati) e si assumeranno l’onere della prova amministrativa di stati, fatti e qualità personali tramite dichiarazioni sostitutive dell’atto notorio (art. 47 D.P.R. 445/2000) o di certificazioni (art. 46).
Ciò significa, non solo che non si potrà più chiedere al privato cittadino di recarsi all’ufficio anagrafe per ottenere un certificato da produrre ad un altro ufficio pubblico o ad un gestore di servizio pubblico, ma anche che non potranno neppure essere chiesti certificati direttamente all’Ufficio Anagrafe.
Se le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi lo faranno, otterranno un documento non valido e quindi nullo o quanto meno inefficace.
 
 
Autentica di copia
Autentica di firma
Autentica di firma su quietanza liberatoria
Autentica di fotografia
Autocertificazione
Cambio di indirizzo
Cambio di residenza da altro comune o dall'estero
Cambio di residenza in tempo reale
Carta di identità
Carta di identità per minori
Cittadinanza
Emigrazione
Matrimonio
Passaggio di proprietà di veicoli
Passaporto
 
Iscrizione all'Albo dei Giudici Popolari
 
 

AllegatoDimensione
Autocertificazione agibilità - conformità ai requisiti igienico-sanitari dell’immobile6.76 KB
Autodichiarazione di assenso all'ingresso di nuovo inquilino nell'alloggio di proprietà6.03 KB