Ordinanza relativa all’estumulazione, esumazione di salme e nuova tumulazione delle stesse in loculo o tomba all’interno del Cimitero comunale

Disposizionei circa l’esecuzione delle operazioni cimiteriali relative alle esumazioni ed estumulazioni ordinarie disciplinate secondo le indicazioni che dovranno essere emanate a cura dell’Ufficio Ambiente.
La riacquisizione al patrimonio comunale dei loculi a suo tempo concessionati e venuti a scadenza, al fine di consentire la loro nuova utilizzazione, previa apposita domanda, per la tumulazione di nuove salme.
E’ prevista la possibilità di riassegnazione degli stessi loculi recuperati, qualora lo stesso sia necessario per procedere alla immediata tumulazione di un defunto deceduto da non oltre una settimana dalla data di recupero dei loculi, ai parenti diretti fino al 2° grado del defunto precedentemente tumulato nel loculo recuperato o in mancanza degli stessi in linea collaterale fino a 3° grado di parentela, adottando il procedimento previsto dalla Deliberazione di Consiglio Comunale n° 6 del 23/02/2004.
Coloro che abbiano interesse, devono inoltrare domanda per la raccolta dei resti mortali per deporli in ossari, loculi o tombe avute in concessione. In questo caso, le ossa dovranno essere preliminarmente raccolte all’interno di cassettine di zinco secondo quanto prescritto dall’art. 36 del D.P.R. 285/90 e le stesse potranno essere collocate anche all’interno degli stessi loculi riassegnati ai sensi del punto 3 oppure all’interno di loculi o tombe di famiglia di parenti diretti del defunto esumato/estumulato, per i quali sia ancora in essere la concessione del loculo o tomba.

Numero: 
46
Anno: 
2014
01/04/2014
AllegatoDimensione
Ordinanza 46-2014_cimitero estumulazione di massa.pdf252.6 KB