MENU

Comune di Lanuvio

TOSAP – Tassa Occupazione di Spazi e Aree Pubbliche

COSA:

TOSAP (TASSA PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE) (Decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507)

Sono soggette alla tassa comunale per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, ai sensi del capo II del D.Lgs. 15/11/93 n. 507, le occupazioni di qualsiasi natura effettuate, anche senza titolo, nelle strade, nei corsi, nelle piazze e comunque sui beni appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune.

Sono parimenti soggette alla tassa le occupazioni di spazi soprastanti il suolo pubblico con esclusione dei balconi, verande, bow-windows e simili infissi di carattere stabile, nonché le occupazioni sottostanti il suolo medesimo, comprese quelle poste in essere con condutture ed impianti di servizi pubblici gestiti in regime di concessione amministrativa.

Sono inoltre soggette alla tassa le occupazioni realizzate su tratti di aree private sulle quali risulta costituita, nei modi e termini di legge, la servitù di pubblico passaggio.

Sono soggette all’imposizione da parte del Comune le occupazioni realizzate su tratti di strade statali e provinciali che attraversano il centro abitato, così come individuato con atto n. 8 del 12/03/2007 ai sensi del codice della strada.

Non sono soggetti a tassa le occupazioni di aree appartenenti al patrimonio disponibile del Comune o del Demanio Statale.

L’occupazione è temporanea quando ha una durata inferiore ad un anno e la tariffa è rapportata all’effettivo tempo di occupazione; permanente quando ha una durata di almeno un anno, ha un carattere stabile, comporti o meno l’esistenza di manufatti o impianti.

COME:

L’occupazione di suolo pubblico, sia temporanea che permanente, deve essere autorizzata con un’apposita autorizzazione.
Chiunque intenda, in qualunque modo e per qualunque scopo, occupare gli spazi e le aree di cui sopra deve farne domanda in carta legale all’Amministrazione Comunale. La domanda deve contenere:

 – generalità, domicilio e codice fiscale del richiedente, se persona fisica;

– denominazione, sede legale, codice fiscale, se società, nonché generalità, domicilio e codice fiscale del legale rappresentante;

– motivo ed oggetto dell’occupazione;

– durata dell’occupazione, sua dimensione ed esatta ubicazione.

Qualora l’occupazione comporti opere che rivestano carattere di particolare importanza, la domanda dovrà essere corredata da disegni e grafici, con relative misure, atti ad identificare l’opera stessa.

L’obbligo della richiesta ricorre anche nel caso in cui l’occupazione sia esente da tassa. Ove per la concessione della stessa area siano state presentate più domande, a parità di condizioni, la priorità nella presentazione costituisce titolo di preferenza.

Calcolo della tassa per l’occupazione di suolo pubblico:

Strade, spazi ed altre aree pubbliche nel territorio del comune di Lanuvio sono distinte in due categorie “A” e “B” .

Per le occupazioni permanenti si moltiplica il costo al metro quadro, relativo al tipo di occupazione ed alla categoria dell’area, per la superficie espressa in metri quadrati occupata.

Esempio: per un occupazione permanente ordinaria di un anno su un’area di mq. 25,  presso Piazza Enrico Berlinguer, classificata in categoria “A”, il costo al metro quadro è pari ad € 33,05, quindi il richiedente l’occupazione deve pagare:  (€ 33,05) x (mq 25) = € 826,25 

Per le occupazioni temporanee si moltiplica il costo al metro quadrato, relativo al tipo di occupazione ed alla categoria dell’area, per la superficie espressa in metri quadrati occupata per il numero di giorni per i quali si chiede l’occupazione:

Esempio: per un occupazione temporanea ordinaria di 3 giorni su un’area di mq. 25,  presso Piazza Enrico Berlinguer, classificata in categoria “A”, il costo al metro quadro è pari ad € 3,10 , quindi il richiedente l’occupazione deve pagare: (€ 3,10)  x  (mq 25)  x  (giorni 3) = € 232,50

QUANDO:

Per le occupazioni temporanee, la domanda deve essere prodotta almeno quindici giorni prima dell’occupazione. Per le occupazioni urgenti, effettuate per far fronte a situazioni d’emergenza o quando si tratti di provvedere all’esecuzione di lavori che non consentono alcun indugio, l’occupazione può essere effettuata dall’interessato prima di aver conseguito il formale provvedimento di autorizzazione e/o concessione, che verrà rilasciato a sanatoria. In tal caso oltre alla domanda intesa ad ottenere l’autorizzazione e/o la concessione, l’interessato ha l’obbligo di dare immediata comunicazione dell’occupazione al competente ufficio comunale via fax o con telegramma. L’ufficio provvederà ad accertare se esistevano le condizioni d’urgenza. In caso negativo verranno applicate le eventuali sanzioni di legge, nonché quelle espressamente previste dal Regolamento.

Per maggiori informazioni consultare:
Regolamento comunale per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione della relativa tassa, approvato con delibera consiliare n. 54 del 26/11/2008 ed integrato con delibera consiliare n. 39 del 28/06/2010 e con delibera consiliare n. 11 del 29/03/2019. (link)

Deliberazione di Giunta Comunale n. 29 del 13/03/2019 avente ad oggetto: Imposta Comunale sulla Pubblicità – diritti sulle pubbliche affissioni – tassa occupazione spazi ed aree pubbliche – determinazione tariffe anno 2019. (link)

Tabella Tariffe, allegata alla Deliberazione di Giunta Comunale n. 29 del 13/03/2019.  (link)

Ufficio comunale di riferimento

Ufficio Tributi

>> Amministrazione Trasparente

 

Modulistica

allegato A_tariffe_Tosap_2017

allegato B_Tosap_elenco_strade_2017

Richiesta Occupazione Suolo Pubblico

Richiesta nuovo passo carrabile

Richiesta voltura passo carrabile

Richiesta chiusura passo carrabile