MENU

Comune di Lanuvio

Terzo Settore – cooperative sociali e volontariato

Il Terzo Settore identifica quegli enti che operano e si collocano in determinati settori, non riconducibili né al Mercato né allo Stato; esso è una realtà sociale, economica e culturale in continua evoluzione.

Il terzo settore si compone di soggetti organizzativi di natura privata che, senza scopo di lucro, perseguono finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale promuovendo e realizzando attività di interesse generale mediante forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi.

Rientrano quindi tra gli enti del terzo settore realtà che, negli anni, sono state disciplinate da speciali Leggi, quali, ad esempio:
associazioni di volontariato (Legge 266/1991);
cooperative sociali (Legge 381/1991);
associazioni di volontariato di protezione civile (Legge 225/1992, art. 18);
associazioni di promozione sociale (Legge 383/2000);
associazioni sportive dilettantistiche (Legge n. 398/1991, art. 90 della legge 289/2002);
associazioni dei consumatori e degli utenti (D. Lgs. 206/2005);
società di mutuo soccorso (Legge 3818/1886 e s.s.m.: DL 179/2012, art. 23);
organizzazioni non governative (ONG) (Legge 49/87; Legge 125/2014, art. 26);
impresa sociale (ex D. Lgs 155/2006, ora Legge 106/2016, art.6).
Si tratta, in sintesi, di enti che fanno della partecipazione e della cittadinanza attiva il proprio elemento distintivo e identitario, perseguendo l’interesse generale inteso come quelle attività che sono funzionali all’attuazione di quanto previsto dall’art. 3 comma 2 della Costituzione (rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana).

Manifestazione di interesse rivolto ad enti del Terzo Settore, operanti nel Distretto socio-sanitario RM 6.2, per l’attuazione di Progetti Utili alla Collettivita’ (PUC)

Registro dei soggetti gestori dei servizi alla persona

Fondo Povertà